Via delle dune costiere e della civiltà rupestre

 

Partenza: Ostuni, Stazione FS

Arrivo: Brindisi

Lunghezza del percorso: 76 Km circa

Tappe importanti del percorso: Stazione di Fontevecchia . Torre S Leonardo. Torre S. Sabina. Torre
Guaceto. Torre Testa. Cripta di San Biagio. Cripta di San Giovanni. Cripta di San Nicola.

Descrizione: Dalla Stazione di Ostuni FS scendiamo verso la piccola stazione della contrada
Fontevecchia , dismessa e riadattata per accogliere il Centro visite del Parco naturale regionale Dune
Costiere Torre Canne – Torre San Leonardo. Presso il Centro visite è possibile noleggiare le biciclette
e partecipare ad escursioni guidate nel parco. Per raggiungere l’area umida delle dune costiere
bisogna attraversare la SS 379 e seguire le indicazioni per Pilone, giunti presso il centro servizi di Lido
Morelli si imbocca un percorso ciclopedonale che consente di visitare l’area protetta. Dal mare verso
l’interno si osservano le dune sabbiose coperte da ricca vegetazione di Lentisco e Fillirea, subito
dietro si estende un ambiente umido con stagni e canneti, e poi la macchia di ginepri e le dune fossili.
Giunti in prossimità della riserva di Torre Guaceto, il nostro percorso abbandona la costa per
internarsi lungo una di queste lame, quella scavata dal Canale Reale, lungo cui si snoda il “Percorso
Ciclabile della Civiltà Rupestre”. Nel territorio di Brindisi, gli insediamenti rupestri si presentano in
maniera cospicua, le testimonianze maggiori sono soprattutto presenti lungo la fascia adriatica, ma
sono presenti anche all’interno del territorio.


Show Buttons
Hide Buttons